“LA MADRE”

Mahasaraswati

 

Mahasaraswati è il Potere delle Opere della Madre ed il suo spirito di perfezione ed ordine. La più giovane delle Quattro, è la più abile nelle capacità esecutive ed è la più vicina alla Natura fisica.

Maheswari formula le grandi linee delle forze del mondo, Mahakali guida la loro energia ed impeto, Mahalakshmi disvela i loro ritmi e misure, ma Mahasaraswati presiede sui dettagli relativi alla loro organizzazione ed esecuzione, alla relazione tra le parti e alla combinazione efficace delle forze, alla precisione infallibile del risultato e del suo compimento. La scienza, le arti e la tecnica delle cose sono la sfera d’azione di Mahasaraswati.

Lei racchiude nella sua stessa natura e può donare a coloro che ha scelti : la conoscenza intima e precisa, la sottigliezza e la pazienza, la precisione, l’accuratezza di una mente intuitiva e di una mano consapevole e dell’occhio che discerne del perfetto esecutore.

Questo Potere è il costruttore forte, instancabile, accurato, l’organizzatore, l’amministratore, il tecnico, l’artigiano ed il classificatore dei mondi.

Quando Lei intraprende la trasformazione e nuova costruzione della natura, la sua azione è laboriosa e minuziosa e spesso sembra, alla nostra impazienza, lenta ed interminabile, ma è persistente, integrale e perfetta. Poiché la volontà delle sue azioni è scrupolosa, vigile, infaticabile; chinandosi su di noi Lei nota e tocca ogni piccolo dettaglio, rinviene ogni minimo difetto, lacuna, distorsione o incompletezza, considera e soppesa accuratamente tutto ciò che è stato fatto e tutto ciò che rimane ancora da fare in futuro. Nulla è troppo piccolo o apparentemente insignificante per la sua attenzione; tuttavia nulla seppur impalpabile o nascosto o latente può sfuggirle.

Formando e riformando, Lei lavora su ogni parte fino a che questa abbia raggiunto la sua vera forma, sia posizionata nel suo giusto posto rispetto al tutto ed adempia al suo scopo preciso. Nella sua organizzazione e riorganizzazione delle cose il suo sguardo è su tutte le necessità allo stesso tempo e la sua intuizione e modo di affrontarle sanno cosa debba essere scelto e cosa debba essere scartato e con successo determinano il giusto strumento, il giusto tempo, le giuste condizioni ed il giusto processo.

Lei aborrisce la disattenzione, la negligenza e l’indolenza; ogni lavoro inadeguato, affrettato e confuso, qualsiasi goffaggine, tutto ciò che è fatto in modo approssimativo e difettoso, tutte i falsi adattamenti e gli usi sbagliati degli strumenti e della facoltà ed il lasciare le cose incompiute e fatte a metà è offensivo ed estraneo al suo temperamento.

Quando il suo lavoro è finito, nulla è stato dimenticato, nessuna componente è fuori posto, è stata omessa o è stata lasciata in una condizione difettosa, tutto è solido, accurato, completo, ammirevole.

Nulla meno di una perfetta perfezione la soddisfa e Lei è capace di affrontare un’eternità di lavoro, qualora sia necessario, per la pienezza della sua creazione.

Per questo di tutti i Poteri della Madre Lei è il più paziente con l’uomo e le sue mille imperfezioni.

Gentile, sorridente, vicina e disponibile, non si allontana facilmente né si scoraggia, insistente anche dopo fallimenti ripetuti, la sua mano sostiene ogni nostro passo a condizione che noi siamo onesti nella nostra volontà, dritti e sinceri; poiché Lei non tollera una mente duplice e la sua ironia rivelatrice  è spietata verso la drammatizzazione, l’atteggiamento istrionico, l’auto-inganno e la finzione.

Una madre per le nostre necessità, un’amica nelle nostre difficoltà, un mentore e consigliere persistente e tranquillo, che scaccia via con il suo sorriso radioso l’oscurità, l’irritabilità e la depressione, ricordandoci l’aiuto sempre presente, indicando la luce eterna del sole; Lei è stabile, calma e perseverante nella spinta profonda e continua che ci guida verso l’integralità della natura superiore.

Tutti le opere degli altri Poteri si basano su di Lei per la loro completezza; poiché Lei assicura il fondamento materiale, elabora la sostanza del dettaglio ed erige e fissa l’armatura della struttura.

 

Sri Aurobindo

 

 

Tratto da L’OPERA COMPLETA DI SRI AUROBINDO  – “LA MADRE”

Volume 32 Pubblicato dal Dipartimento delle Pubblicazioni dello Sri Aurobindo Ashram 

Pondicherry – India

Libera traduzione dall’inglese all’italiano di Devadattta e Kiriti