Krishna
 
At last I find a meaning of soul’s birth
    Into this universe terrible and sweet,
I who have felt the hungry heart of earth
    Aspiring beyond heaven to Krishna’s feet.
 
I have seen the beauty of immortal eyes,
    And heard the passion of the Lover’s flute,
And known a deathless ecstasy’s surprise
    And sorrow in my heart for ever mute.
 
Nearer and nearer now the music draws,
    Life shudders with a strange felicity;
All Nature is a wide enamoured pause 
    Hoping her lord to touch, to clasp, to be.
 
For this one moment lived the ages past;
The world now throbs fulfilled in me at last.
 
Sri Aurobindo 

From : Collected Poems
The complete Works of Sri Aurobindo – Volume 2  
Published by Sri Aurobindo Ashram Publication Department 
Pondicherry – India
 
 
Krishna
 
Alfine trovo un significato per la nascita dell’anima
    In questo universo terribile e dolce,
Io che ho sentito il cuore affamato della terra
    Aspirare oltre il paradiso ai piedi di Krishna.
 
Ho visto gli occhi immortali,
    E udito la passione del flauto dell’Amato,
E conosciuto la meraviglia dell’estasi eterna.
    Ed il dolore nel mio cuore per sempre muto.
 
Sempre più vicino la musica attira,
    La vita trema per una strana felicità;
Tutta la Natura è una vasta pausa innamorata
    Che spera di toccare, abbracciare, essere, il suo signore
 
Per questo unico momento sono vissute le epoche passate;
Il mondo ora vibra compiuto in me infine.
 
SRI AUROBINDO 



Libera traduzione di Devadatta e Kiriti

 
Immagine presa da Internet